La val Codera ed il Tracciolino


La VAL CODERA e IL TRACCIOLINO

2 giorni/1 notte

Paesi senza strade ma ricchi di storia e natura

La val Codera famosa tra gli escursionisti per essere patrimonio culturale e paesaggistico

ricchissimo con i suoi castagneti, il torrente con le cave, i musei, gli storici borghi e per unarditissima mulattiera scavata in parte nella roccia che permette di superare circa 500

metri di dislivello apparentemente impraticabili.

Percorreremo quindi l’intero fondovalle sino al Rif. Brasca e vedremo le pareti di Punta

Milano, la Sfinge che, sullo sfondo, ci dividono dalla Valmasino.
Intorno tanti nuclei storici ormai non più abitati ma che conservano una dignità e un fascino unico.

Pernottamento in rifugio.

Rientro il giorno successivo percorrendo il Tracciolino, arrivando così in Val dei Ratti e

realizzando un bellissimo trekking ad anello.

Note tecniche:

Luogo di partenza e di arrivo: Novate Mezzola

 

Dislivello m 950 – Durata circa 6,30 ore-Distanza 11 km – Quota di partenza m 230

Difficoltà A2

= Sentieri segnati saltuariamente stretti

2 = Un discreto livello di allenamento richiesto

Il numero massimo delle persone sarà subordinato al corretto svolgimento dell’escursione nel rispetto delle condizioni di sicurezza imposte dalle autorità competenti.

Quotazioni su richiesta

Ufficio Turistico Comune di COLICO, Via Pontile nº7 - 23823 COLICO (LC) - Tel.: 0341 930930 - Cell.: 338 9920917 - e-Mail: info@visitcolico.it - P.IVA 01686210137 -
Privacy Policy - Cookie Policy